Notizie - Diabetici San vito

Cerca
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie

News

Pubblicato da Gianluca Rini in Alimentazione, Malattie, Primo Piano.
Martedì, 5 Aprile 2011.
Il diabete può essere tenuto sotto controllo utilizzando lo sciroppo d’acero. È questo il risultato che è emerso da uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Rhode Island. Gli studiosi hanno infatti scoperto delle sostanze contenute nello sciroppo d’acero, le quali sarebbero in grado di bloccare degli enzimi implicati nella gestione del diabete 2.Caffè dopo pasti grassi: aumenta glicemia
Occhio al caffè se assunto dopo alimenti troppo calorici. Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Guelph (Canada), il caffè compromette seriamente i livelli di zucchero nell’organismo.

La coordinatrice Marie-Soleil Beaudoin ha scoperto infatti che il caffè assunto dopo i fast food è un ottimo alleato per lo sviluppo del diabete. Durante la ricerca gli studiosi hanno notato che il caffè aumenta del 32% i livelli di zucchero nel sangue.

Avere questa cattiva abitudine dunque fa correre il rischio di un troppa elevata glicemia, cioè la quantità di glucosio (zucchero) presente nel sangue. Mangiare un pasto ricco di grassi e dopo bere il caffè, porta il soggetto ad esssere vittima di diabete di tipo 2.

Lo studio è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica: “Journal of Nutrition”. La dottoressa Beaudoin ha dichiarato: “I risultati ci dicono che i grassi saturi interferiscono con la capacità del corpo di liberare zuccheri nel sangue e, se combinati con la caffeina, l’impatto potrebbe essere ancora peggiore. Avere zucchero stagnante nel sangue per lunghi periodi è malsano perché può affaticare gli organi”.

A coordinare lo studio insieme alla Beaudoin sono stati anche i profesori Lindsay Robinson e Terry Graham.
___________________________________________________________

 
Torna ai contenuti | Torna al menu